Home Ambiente Sanità Comitato Comunale MAB Nuova Cittadinanza
Comitato Comunale MAB Nuova Cittadinanza PDF Stampa E-mail

Il Comitato Comunale MAB Nuova Cittadinanza fa parte dell'Albo comunale delle Asociazioni.


Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.                                                                                                   sito web: www.mabonline.org

                                                      

                                                                                                                                                       email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Il Comitato Comunale di Mesagne  M.A.B. Nuova Cittadinanza è un’associazione libera, senza scopo di lucro, costituita prevalentemente da produttori agricoli: nasce, infatti,  nel 2003 come estremo atto di tutela del settore primario, colpito da un ingente parassitismo burocratico.
Nel suo manifesto programmatico fa riferimento ai principi del solidarismo cattolico, cardine della tradizione italiana, riconosce la posizione primaria del Lavoratore, rinunciando ad ogni tipo di rivendicazione di categoria e persegue la ricostruzione dello Stato di Diritto.

Nuova Cittadinanza nasce così all’insegna dell’impegno civile e sociale, si erge a difesa di tutte le categorie economiche, e si impegna nella tutela dei diritti civili, dei diritti del consumatore e della tutela dell’ambiente.
Lontana dalle ideologie sterili che invischiano e rallentano il moto dell’esercizio del Diritto, dedica se stesso alla risoluzione dei problemi cercando di ristabilire i reali canoni della democrazia e della tutela del cittadino.

Espleta attività di supporto anche amministrativa in favore favore dei propri assistiti per lo più soci sostenitori
Ha svolto e svolge ruoli di tutela dell’assetto idrico geologico del nostro territorio divenuto ormai il dramma di noi mesagnesi avviando tutta un serie di azioni di proteste politico sindacali ed anche giudiziali contro l’illecito ormai balzello dell’arneo,
si  assumono altresì azioni in tutela della sicurezza agroalimentare, nella tutela del primario in questo caso il suo Presidente Massimo Alibrando relazionava in data 21/10/04 presso la camera dei deputati richieste in merito all’annosa ormai  vertenza inps ex scau.
Svolge ruoli di ricerca sociale sul volontariato ambientale infatti alcuni suoi Volontari adottavano una cucciolata di leprotti smarriti e quando gli stessi erano ormai autosufficienti venivano restituiti alla natura, effettuando una liberazione su un’area protetta, sotto l’occhio attento delle telecamere televisive di studio 100 TV redazione di Brindisi, insieme alla sede fondatrice Mabnc  si organizzava una trasmissione televisiva denominata “cittadini al Potere” dove si  sono  trattate materie come la viabilità delle nostre strade comunali rurali e provinciali, internalizazione della riscossione dei tributi locali senza farli passare attraverso il concessionario dando vita ad un processo di modernizazione della riscossione dei tributi attraverso l’ausilio delle apposite deleghe di pagamento Tributi (f 24) che tra l’altro non gravano ulteriori costi per il versamento al contrario tradizionale bollettino, raccolta differenziata, riduzione dei rifiuti, sollecita i comuni affinchè si raggiunga quanto prima L’effettiva assunzione in proprio della difesa del suolo, l’attività del Comitato viene svolta presso la sua sede sita in Piazza A. Criscuolo, 31 e 32 che funge da punto di incontro al fine di essere impegnati nel sociale per la tutela di interessi diffusi chi non ha la possibilità di avvicinarsi alla n.s struttura associativa può raggiungerci via e-mail  al ns indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.   avviando così un forum virtuale dove saremo lieti di ricevere eventuali nuove iniziative da intraprendere legate alle finalità associative anche è soprattutto in collaborazione con altre associazioni del luogo, saremo altresì lieti di rispondere a vs eventuali quesiti di natura amministrativa, fiscale di consulenza del Lavoro legale ecc. in quanto il comitato comunale Mabnc della Città di Mesagne dispone di un apposito comitato scientifico composto da tecnici Volontari.
Per quanto riguarda le nuove scadenze  sul presente sito si  pubblicano le nuove scadenze fiscali, infatti con il nuovo anno cambiano alcune date alle quali noi contribuenti dobbiamo prestare attenzione.
E’ stata la manovra bis, varata dal Governo ad introdurre tutta una serie di modifiche in tal senso, intanto vediamo insieme le modifiche introdotte per dichiarazioni e versamenti.

1) - il modello Unico ex 740 (dichiarazione dei redditi) in forma cartacea dovrà essere presentato in banca e/o alle poste entro il 30/06/ ( fino al 2006 avevamo tempo fino al 31/07/, mentre per la consegna telematica il termine sarà il  31/07/ in netto anticipo rispetto al 2006, quando avevamo tempo fino al 31/10/.
2) - Per quanto riguarda la scadenza dei versamenti per il saldo e eventuale primo acconto Irpef (imposta sui redditi delle persone fisiche) per il 2007 come scadenza dobbiamo tenere  a mente il 16/06/ salva la possibilità  effettuare i versamenti un mese dopo, il 16/07/ con una maggiorazione in ravvedfimento del 0.40%.
3) - Il modello 730 andrà presentato preferibilmente presso il ns centro servizi sito in Piazza A. Criscuolo, 31 e 32 oppure  presso qualunque altra struttura abilitata ma comunque entro e non oltre il 31/05/ quindici giorni prima rispetto al passato.
4) -  in teoria la dichiarazione ici (imposta comunale sugli immobili) non dovrà più essere presentata.

E questa è una novità molto importante da noi più volte auspicata. Ma attenzione, affinché questa disposizione sia applicabile occorre un apposito provvedimento di attuazione del Presidente dell’agenzia del territorio ad oggi non ancora emanato, si auspica che come rappresentanti locali di rappresentanza di parti sociali in collaborazione con il ns comune si possa sollevare la predetta disposizione.

La prima rata ici dobbiamo versarla entro il 16/07/ e la seconda na saldo entro il 16/07, il fatto che la prima rata ici coincide come scadenza del versamento irpef, rende più semplice per il contribuente compensare eventuali crediti irpef con il debito ici anche se c’è da ribadire ancora una volte che per l’applicazione di tali compensazioni il Comune si deve adoperare al processo di modernizzazione della riscossione dei tributi esautorando il concessionario.
05 Infine una variazione che entrerà in vigore dal 2008 in cui il modello cud dei Lavoratori dipendenti dovrà essere consegnato dal datore di Lavoro improrogabilmente entro e non oltre il 28/02/.
Si conclude così la rubrica delle scadenze fiscali a cura di massimo alibrando.                          

sito web: www.mabonline.org
                                                          
email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.