Home Volontariato P.O.I.H.
P.O.I.H. PDF Stampa E-mail

                                                                                                                                                                               Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

STORIA E OBIETTIVI DELL'ASSOCIAZIONE P.O.I.H.
 
Il 1981 venne dichiarato dal Governo Italiano l’anno dei portatori di Handicap, fu in tale occasione che in tutto il territorio nazionale  nacquero associazioni di genitori che  si interessavano di questo “problema”.
Anche Mesagne si attivò in tal senso, tanto è che il due settembre 1981 nacque l’Associazione P.O.I.H. cioè: Associazione Promozione Organizzativa Inserimento Handicappati.
 

Foto di gruppo

Foto di gruppo

 

 

 

 

Lo scopo principale dell’ Associazione P.O.I.H. era ed è tuttora quello di tutelare e di promuovere l’inserimento  dei portatori di handicap, (termine questo  appropriato che viene oggi facilmente sostituito con   inabile, diversamente abile, non propriamente abile e …; la parola  handicap deriva dal mondo delle corse dei cavalli ed indica il peso che viene posto nelle tasche delle selle dei cavalli CAMPIONI. Il portatore di handicap è un “campione”, ha solo questo peso in più!).
La  P.O.I.H. fin da quando è nata ha cercato di risvegliare la solidarietà altrui, di far conoscere il “mondo dell’Handicap” alla società attraverso dei convegni, delle feste sociali e delle passeggiate cittadine, ha combattuto e ha facilitato l’inserimento scolastico di questi ragazzi, ha cercato di abbattere le barriere architettoniche non solo quelle fisiche ma anche quelle psicologiche e tanto altro.
In passato diverse sono state  le esperienze vissute insieme da tutti gli associati P.O.I.H., ricordiamo i campeggi durante il periodo estivo in località Lido degli Angeli di cui Vi mostriamo alcune foto,  la crociera in Grecia, le maratone e  i giochi degli Special Olimpic con gare svolte alla Base Nato, a Foggia, Pescara,  Roma e  a Montecatini Terme, dove i nostri “ragazzi” si sono distinti sempre fra i primi posti.
Purtroppo per qualche anno non abbiamo operato, pensando forse di aver risolto tutti i problemi del caso. Ciò però non è vero, c’è ancora tanto da fare.
Per questo oggi ricominciamo ad agire sul territorio di Mesagne proponendoci di aiutare i portatori di Handicap ad inserirsi nella società, pensando soprattutto al futuro di questi ragazzi e tenendo presente che i genitori di alcuni di loro sono ormai deceduti o comunque sono persone anziane che non riescono ad affrontare da soli la situazione.
Bisogna quindi agire anche pensando a “DOPO DI NOI” e soprattutto cercando di impedire che altri “pesi” vengano IMPOSTI al portatore di handicap.
Ci  chiediamo dunque: perchè non proporsi anche l’inserimento lavorativo di questi ragazzi?
Vi aspettiamo in molti e soprattutto gradiamo una Vostra partecipazione attiva.
Firmato:
L’ASSOCIAZIONE P.O.I.H.


  
 
la POIH con il papa

 


 

LA TESTIMONIANZA
 
Alla domanda “chi siamo” è semplice rispondere!
Siamo esseri umani, uomini e donne di varia età, di diversa estrazione culturale e sociale con una testa in grado di ragionare, pensare, creare, decidere.
Con quella stessa testa oggi sostengo e sono convinto che se migliore sarà la vita di una persona disabile tutta la società  ne ricaverà i vantaggi.
E’ semplice rispondere: siamo persone che pur essendo tali non possiamo adoperare le gambe per spostarci a causa di incidenti stradali, malattie congenite o acquisite, infortuni di varia natura ed è proprio per questo che veniamo definiti in fretta e furia DISABILI, ma abbiamo un cuore, una coscienza ed un anima che ci permettono il MASSIMO DI MOVIMENTO, utilizzando spesso e volentieri l’intelligenza, la forza della volontà e del pensiero, la buona cultura che sa sempre confrontarsi, espandersi e rigenerarsi senza porre limiti alla provvidenza.
Siamo una associazione chiamata P.O.I.H., composta da genitori, volontari e soprattutto disabili che vogliono conquistare un minimo di spazio nella società, creando dei servizi e nello stesso momento inserimento lavorativo, facendo sempre leva sulle leggi che ci sono.
Il popolo della P.O.I.H. è una vasta porzione di questa NOSTRA SOCIETA’ CIVILE, che ama misurarsi con gli altri, interessarsi di politica, superare o cercare di abbattere barriere, vincoli, limiti fisici personali, mettersi alla prova con quell’umiltà che deriva dalla consapevolezza che la VITA in qualche modo ci ha fatto nascere tutti UGUALI.
Sono stati poi i pregiudizi, i falsi tabù, le opinioni errate di un manipolo di scriteriati, le facili “etichette” con cui si era soliti confezionare un identità Handicappata a relegarci negli ultimi posti della scala sociale.
Ma ancora oggi, nessuno è mai riuscito a toglierci il piacere di vivere, la voglia di uscire fuori dalle pastoie della solitudine e  dell’emarginazione.
Nonostante il lavoro a misura di disabile sia ancora una chimera, nonostante molti di noi siano costretti a sostentarsi con pochi euro al mese, nonostante la quotidianità ci offra un infinità di problemi da risolvere insieme alla burocrazia, tuttavia, nessuno meglio della NOSTRA DIGNITA’ può raccontare di NOI!
E’ quello che abbiamo intenzione di fare con l’apertura di SENZA sono volutamente considerati DIVERSI.
Un saluto cordiale.
Firmato Mimmo.

la squadra